Percorso fotografico attraverso i numerosi baiti adagiati sul crinale alle spalle del paese.
Molti sono autentici ruderi, alcuni sono stati restaurati, altri lo saranno, tutti hanno una storia comune.
“Lavoro e solitudine”
La bellissima panoramica; Casotto sotto una spruzzatina di neve, mostra ed evidenzia come in una
radiografia a colori le tracce dei muri che sostengono i terrazzamenti (vanezze) strappati palmo palmo
ad un terreno ingrato. Con la nuova etichetta “Baiti” si intende rendere omaggio all’attaccamento verso
questi luoghi che oggi come ieri i Casottani hanno bonificato, costruito, lavorato con testarda volontà.
sera