Dopo la pala eolica, due parole sulla piccola diga a monte del 
 ponte di Casotto basso, battezzata simpaticamente da una sig/ra
del posto “il piccolo Mose”. La piccola diga regolata da sensori
ottico-meccanici ha una capacità di convogliare nella condotta
forzata 80 l/s nei periodi di magra ad un max.di 3200 l/s.
La corsa della condotta è di c./ca 620 mt. in un diam. di 1,2 mt.
Nel manufatto di cemento è prevista la scala di rimonta per le trote
che intendono risalire la corrente. Si ringrazia il titolare della ditta
IDREV di Trento per la disponibilità e per i dati fornitici.
Nella centrale sono piazzate n°3 turbine,una da140kw-due da320kw, l’ energia prodotta in 380 W
è trasformata direttamente in 20.000 W e immessa subito in rete nazionale.Si prevede di una capacità
di c/ca 3MIL.di KW all’anno. 
Acqua passata non macina più;   dopo l’utilizzo viene rimessa nell’Astico.
IN SINTESI
3MIL di KW immessi nella rete, c/ca 1800  barili di petrolio risparmiati
vantaggi economici per i comuni di Pedemonte & Valdastico
tecnologia tutta italiana.
sera