Amici di Stracotto e brusà bentrovati!
L’estate prosegue fresca e ventilata da queste parti… direi addirittura anche troppo piovosa!
Calmato l’Astico dalla recente burrasca, il mitico Albe si è fiondato a pesca nelle sue gelide acque, portando alla Maga delle giovani trote dall’aspetto più che invitante.
Questa ricetta non ha niente di speciale…se non le nostre trote di cui andiam fieri.
Provvedete dunque a procurarvi una bella trota (possibilmente dell’Astico :D  ), apritela, pulitela, salate l’interno e farcitelo di un trito di prezzemolo e aglio. Richiudete la pancia come fece il cacciatore di Cappuccetto Rosso col lupo e adagiate il pesciolino sulla griglia del vostro barbecue.Non abbiate troppa fretta di girarlo, così la pelle non si attacherà alla griglia e quando lo fate accarezzate la parte grigliata con un rametto di prezzemolo intriso d’olio d’oliva ( non esagerate che fa male ;)  ). Adagiate il vostro pesce sul piatto, accompagnato da pomodori oppure, come me, da patate novelle lessate e condite tiepide con olio e aceto balsamico.
Dalla cucina di Stracotto e brusà vi consiglio questa leggera delizia e…
Buon appetito!
MM