Ecco come la messa in sicurezza sta trasformando questo tratto di territorio casottano. Oramai le ruspe sono arrivate quasi alla curva del “prio” longo.