Anche quest’anno il bravo Olvino Sterchele (classe 1925) è salito a Belfiore, onorando con la sua presenza la tradizionale festa di primavera che si tiene lassù il giorno di Pasquetta. La sua tenacia, il suo ottimismo, il suo partecipare alla vita collettiva,  CONTRASTA con quanto letto nell’ ENNESIMA intervista del sindaco di Pedemonte, che parla di una metastasi che in valle va avanti da troppi anni. Parole dure, difficili, inopportune dette dal primo cittadino, forse…l’unica persona convinta che la metastasi in Valle dell’Astico  la si possa curare  con calce e il cemento. (Spunto tratto da un articolo del G.d.V.)