Sono trascorsi 3 anni e 6 mesi (inizio lavori 12/12/12) e l’orto del prete, oltre alla sua congenita bruttezza resta  un cantiere incompiuto e quasi dimenticato. Il Presidente Renzi si è impegnato a concludere e inaugurare l’eterna e travagliata Salerno- Reggio entro la fine dell’anno, l’ amministrazione comunale  di Pedemonte riuscirà in maniera analoga a terminare i lavori possibilmente per la festa del paese del prossimo dicembre?

Il giorno 2/1/14 il sindaco di Pedemonte sig. Carotta Roberto così scriveva su questo blog: “Il tondo di ghiaia dovrebbe essere sfruttato per posizionare alcune giostrine o in alternativa per posizionare il monumento e creare un’area di relazione come da volontà popolare”.

Oggi, attorno al tondo di ghiaia, non ci sono le tanto promesse fioriere, ne giostrine, ne monumento, ne sasso istoriato delle marogne, ne sasso commemorante il profugato, ma solo macchine parcheggiate.

KODAK Digital Still Camera