KODAK Digital Still Camera

Consiglio Comunale di Pedemonte.17/5/2016

Sala consiliare gremita, pubblico attento e interessato ieri sera nel Municipio di Pedemonte…ma si è deciso di non decidere . Il consiglio, non riesce a trovare una sintesi unitaria su un problema di vitale importanza per gli abitanti di Casotto (il 25%  + o – della popolazione del comune di Pedemonte).

Ma… una delibera fac-simile a quella del comune di Lastebasse non si poteva fare?  Bisogna aspettare il parere dell’Ente A.B.C. ecc, ecc. Bisogna capire le intenzioni del comune di Valdastico, però senza interferire ammoniva un consigliere e citava  l’esempio del depuratore di Malga Laghetto.  Bisogna capire e interpretare la legge  267 Sarno e le successive modifiche della legge 365 Soverato, ecc, ecc.

Bisognerebbe invece capire perché molti del consiglio comunale di Pedemonte sono così indecisi, evasivi, titubanti nell’ affrontare questo enorme problema. Forse la risposta va cercata nel pensiero liberamente espresso del sindaco di Pedemonte  sig. Carotta e riportato nel foglietto  distribuito alle famiglie dal comitato “No calcificio”. e riportato sopra.

Notizie di questa mattina, “R.it ”  Ilva di Taranto, l’Italia sotto processo a Strasburgo: “Non ha difeso i cittadini dall’ inquinamento”.

Prosit.