bicio 19

001L’ Olivio che sale la rampa di casa con il mitico “48”, sotto mentre <bate la false sensa smontarla dal falcaro>.

Con l’evento di tosaerba, decespugliatori e falciatrici varie, battere la falce risulta oggi essere una operazione quasi scomparsa. A Casotto nelle sere d’estate, Checco faceva risuonare nei Torci quel continuo picchiettio sulla lama, molti si rivolgevano a lui perché il filo non doveva essere “bolso”, e di questo lui era un maestro.