cornolaro2013

DSCN3354

Sul sentiero che porta a Belfiore si può ammirare questo antichissimo cespuglio di Corniola. Oltre alle gustose bacche (quando sono proprio mature),da un legno durissimo dalle fibre flessibili che si presta a svariati impieghi nell’agricoltura di montagna. Da bambino con il legno di cornolaro mi costruivo arco e frecce e bastoni, ma sopratutto la forcella della fionda, per rendere il legno esternamente più robusto e  duro  si passava più volte  su fiamma viva, la parte interna restava  flessibile e armonica. Dalle nostre parti è la prima pianta che fiorisce e appartiene  alla serie (frutta dimenticata).   sera.