21.9.13 Belfiore 150

Abitazione (oggi) di Nicola Sterchele.

belfiore 26_7_56

Nell’ultima sgambata su a Belfiore, amici presenti hanno chiesto notizie degli ultimi abitanti di questo antico borgo, la foto del 1956 ritrae appunto Sterchele Nicola con la moglie Maria, zia Mariotta, mio coscritto Sergio Sentelli,e (Adolfo Sterchele sujo??)

Nicola,grande personaggio,autentico Kaiserjager, combattente in Galizia  nel 1914 ha vissuto quassù fino alla morte (1958) conducendo un vita parca e solitaria.

Di Belfiore troviamo testimonianze scritte già nel 1561.Il maso Bel-Fiore dato a livello al sig. Bernardino da Villaverla e a suo nipote Giovanni già abitante in valle e descritto con case,orti,tettoie,e forno per la cottura del pane.Questo testimonia che il borgo era assai popolato e che il conte Trap poteva disporre a suo piacere  di case e persone.

Si presume che il terreno coltivato a prativo necessiti l’opera di 10 (“segador”) falciatori, ossia 30ooo mq. c/ca. (libro Brancafora di Mons.Carotta)

 I miei genitori hanno vissuto in Belfiore fino al 1915, entrata in guerra con l’Italia.  

sera.