Il rapace “Gheppio”, falchetto molto comune dalle nostre parti, dotato da madre natura di una vista
acutissima, padrone assoluto dei nostri cieli, capace di piombare a oltre 350kmh su poveri uccellini
freschi di primo piumaggio, miseramente sorpreso a tentare una improbabile fuga attraverso le
maglie della rete dell’orto, dopo aver fatto strage delle piccole Cincie.
Il becco ancora insanguinato ne fa testimonianza,(la così detta pistola fumante)-ma questo è il suo
istinto, il forte prevarrà sempre sul debole, così da sempre.
Eccolo libero, mentre si libra alto sul cielo di Casotto.
sera