– Verso le 16 scruti il cielo e già intuisci che la luce del tramonto sarà quella “giusta”.
– Con calma ti prepari lo zaino prestando particolare attenzione a non dimenticare niente.
– Decidi la meta e questa volta opti per il Krojer.
– Alle 18:30 decidi di partire con lo scooter e sfidi le momentanee disastrose condizioni della strada che porta su da Casotto ( il giro da Luserna sarebbe improponibile).
РDopo aver tirato il collo al poverino 50ino, in circa 35 minuti raggiungi speranzoso la meta e quello che ti trovi davanti agli ̬ questo:

– In circa 0,5 secondi lo sconforto raggiunge livelli indicibili visto che attorno  a te regna soltanto la NEBBIA.
– Il manuale del bravo fotoamatore dice però che la pazienza e la speranza sono due ottime armi per combattere queste situazioni e che in montagna le condizioni meteo variano repentinamente quindi, NON DISPERIAMO!
– Provi a spostarti di qualche centinaio di metri e scorgi banchi di nebbia che si stanno spostando a velocità sostenute.
– Il morale comincia a risalire quando una debole luce trapassa la coltre di nubi ed infiamma qualche cima lontana.
– Attendi ancora qualche minuto e …… presto!!! Si sta aprendo il cielo e la golden hour è imminente ( l’ora doro, la si chiama in questo modo visto che regala la luce più bella e magica della giornata assieme a quella dell’alba.).
– Trovi un posto stabile, piazzi il tripode, componi lo scatto, aspetti che la luce sia ottimale e ….qui sotto il risultato.

(foto realizzate ieri sera sul Krojer a distanza di circa 20 minuti l’una dall’altra.)