Il nome deriva dal fatto che sarebbe sua abitudine bere il sangue di capre e altri animali domestici, e infliggere loro particolari mutilazioni. I primi avvistamenti di questa creatura sono stati segnalati a Porto Rico; sono seguite altre segnalazioni in diverse zone della Valdastico.Qualcuno,che ringrazio, ci ha inviato questa stupefacente prova dell’esistenza del chupacabras presso la Busa, a pochi metri dalle abitazioni del paese di Casotto. Dopo il ritrovamento di due galline dissanguate, tre merli e un tasso, la colletività ha deciso di istituire due gruppi di ronde notturne per vegliare sulle poche galline rimaste.